20 surfisti e 20 surfiste, non più di 3 atleti per paese ...

Ecco il punto sul torneo Olimpico del 2020.

Le Olimpiadi di Tokyo del 2020 stanno lentamente e inesorabilmente avvicinandosi, è il momento di provare a scoprire un po 'di più su come si svolgerà il surf contest. Anche se per il momento (quasi) nulla è filtrato, alcuni punti sembrano illuminarsi. Stab cita 2 intervistati che lasciano poco spazio al dubbio su dove si svolgeranno le gare.

La prima fonte ha confermato che il WSL è stato recentemente in Giappone per esplorare l'area di Tokyo per trovare un luogo in cui far costruire la piscina d'onda. E a quando sappiamo la WSL ha acquistato la compagnia Kelly Slater Wave Pool ...

La seconda fonte è una persona che recentemente è andato a Lemoore al Surf Ranch di Kelly. Questa persona, durante la sua visita, era in grado di parlare con un ingegnere che lavora lì e quest'ultimo gli ha detto che uno dei loro maggiori clienti avrebbe chiesto loro di migliorare alcuni aspetti della piscina. "Soprattutto il tempo tra ogni onda, per prepararsi alle competizioni più importanti". Quando a questo ingegnere è stato chiesto se questo cliente è collegato  con le Olimpiadi, ha detto: "Non posso rispondere, ma è possibile assemblare facilmente tutti i pezzi del puzzle". Asserzioni che il WSL non ha voluto commentare.

Se nulla è ufficiale sul luogo in cui si svolgeranno le prove, ecco quello che sappiamo per il momento:

- I paesi che parteciperanno agli eventi di surf durante le Olimpiadi di Tokyo non sono ancora stati annunciati. Dovremmo avere la risposta entro febbraio 2018, poiché una proposta deve essere inviata dall'ISA al CIO nel mese di dicembre.

- Ci dovrebbero essere 20 surfisti e 20 surfiste.

- Non ci dovrebbero essere più di 3 surfisti per paese (e per genere). Quello solleva la domanda: dovremmo ridurre il numero di partecipanti per paese per dare a più nazioni la possibilità di partecipare (e rimuovere una buona parte dei migliori surfisti del mondo) o stiamo dando paesi come l'Australia o gli Stati Uniti (per esempio), il diritto di avere più surfisti? Le Hawaii parteciperanno sotto la bandiera degli USA, immaginate se devono essere selezionati tre surfisti ... John John Florence? Kelly Slater? Kolohe Andino? Sebastien Zietz? Kanoa Igarashi? Sapere Coffin? Nat Young? E che dire della selezione australiana ... Alcuni grandi talenti potrebbero rimanere a casa.

- I Surfers saranno selezionati in parte, dalla loro classifica WSL e, dall'altra, attraverso Trial organizzati dall'ISA.
Gli allenatori avrebbero anche la loro opinione.

- Infine, le Olimpiadi dovrebbero essere un'occasione per vedere i le tavole bianche e senza i loghi degli sponsor, come è abituale ai Giochi Olimpici.

 

 


Scegli la WebCam:
HOLY
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand