26-10-2009 - Riceviamo e pubblichiamo lo "sfogo" di Mirko Paoloni

SONO 3 ANNI CHE LA SURFING ITALIA HA DATO L'OPPORTUNITA DI EFFETTUARE UN CAMPIONATO DI SKIMBOARD!!
SIAMO MOLTI I RIDER IN ITALIA CHE PRATICANO QUESTA DISCIPLINA;(LIGURIA TOSCANA LAZIO SARDEGNA EMIGLIA ROMAGNA SICILIA CAMPANIA) E POSSO DIRE CHE IL LIVELLO è MOLTO ALTO,ma purtroppo ogni anno non si riesce ad effettuare un CAMPIONATO SERIO!! ORA ELENCO ALCUNI DEI PROBLEMI PRESENTI DURANTE IL CAMPIONATO:
 
-) MAL CONOSCENZA DEI METODI DI VALUTAZIONE IN GARA,E CHE CAMBIANO DA GIURIA A GIURIA
 
-) PREMI CHE FANNO RIDERE (panetti di paraffina,magliettina,portachiavi ecc)
 
-) SCELTA SBAGLIATA DEI SPOT E CONDIZIONI ATMOSFERICHE E DEL MARE PER EFFETTUARE UNA GARA DI SKIMBOARD
 
-) GARE DI SKIMBOARD CHIAMATE IN CONCOMITANZA DI QUELLE DEL SURF O BODYBOARD !!
 
-) WATING PERIOD NON RISPETTATE
 
-) ANNULLAMENTO DI TAPPE DA UN MOMENTO ALL ALTRO

 
NOI RIDER SIAMO INC.... PER QUESTO!! PERCHE DI SPOT CE NE SONO MINIMO 3 PER OGNI REGIONE,MA SE SI CONTINUERà A FARE DELE GARE DI SKIMBOARD CON MARE IN PESSIME CONDIZIONI ( DOVE I  RIDER NON POTRANNO MAI  TIRARE FUORI TUTTE LE LORO QUALITà) E CON QUESTE VICENDE CONTINUERANNO A CONFERMARE CHE LO SKIMBOARD NON è UNA DISCIPLINA SERIA E CHE  IL LIVELLO IN ITALIA è BASSO!! E TUTTE LE CAVOLATE CHE SEGUONO!
 
CON QUESTO SPERO DI AVER APERTO GLI OCCHI A QUALCUNO.........     pingu!

Per suggerimenti "costruttivi" Mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand