REGOLAMENTO DI GARA:

1 Timing

A- Il contest è diviso in heats (batterie) composte da gruppi di surfers (da due a sei). Tutte le heats (esclusa la finale) hanno una durata variabile tra i 15 e 20 minuti. Durante ogni heat un surfista può prendere un massimo di 10 onde, di queste 10 o 12 onde le migliori 2 o 3 verranno conteggiate per il risultato finale della batteria. La finale invece ha una durata superiore che va dai 20 ai 40 minuti e i surfisti in finale potranno prendere non più di 12 o 15 onde e gli verranno conteggiate le migliori 2 o 3.

B - La scelta del numero d onde e della durata delle heats dovrà essere decisa dal Contest Director, di ogni singola tappa, che dovrà avvertire gli atleti prima della loro entrata in acqua. La scelta del tempo di durata di una heat dipende da molti fattori, la maggiore influenza in questa scelta è data dalle condizioni meteo/marine al momento dell inizio del contest e/o da altri fattori esterni.

Ogni cambiamento riguardo: durata heat e numero onde per heat, preso in seguito dovrà essere subito fatto conoscere ai team managers e sempre prima dell entrata in acqua degli atleti.

C - Il tempo ufficiale sarà annunciato dal commentatore di gara o dall Head Judge (capo giuria).

D - A cinque minuti dalla fine della heat, dovrà essere fatto un annuncio vocale o visuale con cartello o entrambe.

E - Sirene o trombe dovranno essere usate all inizio (una volta) e alla fine (due volte) d ogni heat. L head judge indicherà quando la heat è iniziata.

F - Un grosso cartello a forma di disco di almeno un metro quadro di superficie dovrà essere usato per indicare visualmente agli atleti in acqua l inizio e la fine della heat. Il verde indicherà l inizio e il rosso (o giallo) gli ultimi 5 minuti.

G -Il commentatore o l Head Judge darà un count down di 5 secondi prima del inizio della heat.

H -La sirena dovrà suonare immediatamente appena si raggiunge zero dal count down. La fine ufficiale della heat si ha quando la sirena è udita dall Head Judge che indicherà ai giudici che da quel momento nessuna surfata verrà conteggiata. La sirena ha la precedenza sul disco.

I - Il disco deve rimanere in posizione neutra, senza mostrare nessun colore fin quando il commentatore raggiunge zero nel countdown. Il disco rimane neutro tra una heat e l altra.

J - Nel caso di malfunzionamento di sirena, sarà il disco ad indicare l heat timing.

K - Durante e alla fine di una heat il surfer deve essere chiaramente in possesso dell onda, sulla parete in piedi e senza mani sui rail della tavola (esclusi grab rail), affinché gli venga attribuito un punteggio (score).

L - Non sono ammesse inizi di heat automatici. Se il Contest Director decide di usare il minimo tempo di passaggio tra una heat e l altra (10 secondi) dovrà provvedere ad assegnare agli atleti una marshalling area direttamente nell acqua, appena fuori dalla line up.

M - Nel caso di inizio di heat con atleti già in acqua, il massimo tempo di passaggio tra una heat e l altra sarà di 2 minuti. Tranne rare eccezioni.

N - In nessun caso ci sarà un "extra time" una volta che una heat è entrata in acqua. Se una heat viene interrotta per qualsiasi ragione, sarà bloccata dall Head Judge che la farà ripartire esattamente dal punto/tempo in cui era stata bloccata, facendola durare nei tempi stabiliti. La sola eccezione per ripartire dall inizio, è concessa solo nel caso che l Head Judge, in concomitanza con gli altri giudici qualificati ammettono che comunque nessun surfer era in netto vantaggio al momento della sospensione.

2 Wave count (conteggio di onde)

A - In condizioni estreme, in una heat con 5 atleti in meno di 20 minuti, verranno conteggiate le 2 migliori. In tutte le altre heat le onde che saranno conteggiate e il numero massimo d onde per atleta, sarà deciso prima d ogni competizione (vedi sopra al punto 1-B).

B -E responsabilità dei gareggianti tenere il conto delle proprie onde prese. Un annuncio potrà essere fatto per indicare agli atleti che hanno raggiunto il massimo delle onde prendibili. Se un surfer prende più onde di quante stabilite dovrà essere penalizzato per ogni extra-wave che prende. In aggiunta: per il surfer che, dopo avere surfato la sua ultima onda, rimanga ancora in acqua, potrà essergli inferta una penalità per interferenza se:

1 - surfa un onda in più che visibilmente priva un altro atleta di un onda disponibile.

2 - Interferisce con ognuno degli altri atleti sia remando che per qualsiasi altra ragione.Questa penalità potrà essere una multa o la squalifica per comportamento anti-sportivo. A discrezione della giuria e dell Head Judge.

2 - Tutte le heat inizieranno da una marshalling area nella line-up o dalla spiaggia, sotto la direzione del Contest director e del beach marshall. La marshalling area in acqua dovrà essere ben visibile ed eventualmente delimitata da boe o altri segnali, nei termini di legge e regolamenti della Capitaneia di Porto.


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand