Anche se la luce è bella e le onde di vetro, è consigliabile uscire.

La morte del surfista colpito da un fulmine a Bali ci ricorda quanto sia pericoloso rimanere nell'acqua quando le condizioni si deteriorano.

Alle volte si è tentati di rimanere in acqua durante una tempesta. Spesso la luce è bella e le onde sono di vetro. Tuttavia, dobbiamo resistere a questa tentazione e uscire dall'acqua il più presto possibile. Ecco alcune informazioni e consigli:

Il surfista è un punto culminante
Il luogo comune che l'acqua attira il fulmine è falso. L'acqua è conduttiva, ma non è dimostrato che attira l'elettricità. Tuttavia, il fulmine è sempre attratto da un cima o una punta. Proprio come è pericoloso rimanere sotto un albero durante una tempesta, è pericoloso rimanere nell'acqua. In mare, seduti sulla tavola, diventiamo questa "cima". Un'altra idea che si ha è che la massa dell'acqua è così grande, il fulmine ci si disperde. Ancora una volta, è sbagliato.

Non stare sulla spiaggia
È quindi necessario ripararsi e uscire dall'acqua il più presto possibile. Anche sulla spiaggia non siamo completamente sicuri (sempre la stessa storia del punto culminante) e la migliore protezione è arrivare al riparo a casa. Non è inoltre consigliabile utilizzare il telefono cellulare in spiaggia durante la tempesta.

Sdraiati sulla tavola
Mentre aspettate di uscire dall'acqua con l'onda successiva, state sdraiati sulla vostra tavola. Si ridurrà (un po ') il rischio di essere elettroconduzione. Se gli scienziati non sanno ancora come misurare con precisione la distanza, sembra che si possa essere colpito da un fulmine nell'acqua entro un raggio di 80 metri intorno al punto di caduta del fulmine.

La regola del 30/30
La regola più importante quando si tratta di surfare in una tempesta è il 30/30. Gli studi australiani hanno dimostrato che è assolutamente necessario uscire dall'acqua quando il tempo tra fulmini e tuoni è minore o uguale a 30 secondi. Ciò implica che la tempesta è entro un raggio di 10 km. E quando sappiamo che un fulmine può verificarsi più di 16 km da una tempesta ... è il momento di roteare. Il secondo 30 significa che si consiglia di aspettare 30 minuti dopo l'ultimo fulmine osservato per ritornare in acqua.

Guarda
È sempre importante osservare come reagiscono le nuvole, come  si comporta il vento e come la pioggia si evolve per anticipare quando la situazione peggiora. Date un'occhiata al tempo e alle previsioni prima di entrare in acqua. Conoscere i segnali di avvertimento: formazione di nubi, vento che diventa più forte o arriva improvvisamente, comportamento degli uccelli ...

Reagisci
Si potrebbe pensare che non c'è più nulla da fare una volta che una persona è stata colpita da un fulmine, ma è comune rianimare queste vittime spesso in arresto cardiaco. E contrariamente alla credenza popolare, non c'è pericolo nell'assistenza a una persona colpita dal fulmine.

Prudenza a tutti!


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand