LA MEDA METEO-ONDAMETRICA E CORRENTOMETRICA DI PORTOFINO (CASA DEL SINDACO, GE)


maggio 2014 - Grazie alla collaborazione tra Università di Genova e ARPAL, su finanziamento di Regione Liguria, è stata installata nel luglio 2013 sensoristica meteo-marina sulla Meda di Portofino (Casa del Sindaco) per il monitoraggio di venti, moto ondoso e correnti nel Levante ligure.

 

 


Il sistema è costituito da:
 •una Meda dell’Università di Genova ormeggiata a largo del Promontorio di Portofino (Ge);
 •una stazione di rice-trasmissione dati posizionata sul faro di Portofino di Marina Militare;
 •il centro di elaborazione e pubblicazione dati presso ARPAL Centro Funzionale Meteo-idrologico di Protezione Civile della Regione Liguria in Genova.
 
La Meda :
 •è stata costruita dalla ditta Floatex;
 •ha aspetto di un palo verticale con una torretta montata a 10 metri di altezza dalla superficie del mare;
 •è trattenuto sul fondo da un corpo morto di 30 Ton vincolato alla base detta boa tramite un cavo di acciaio ad alta resistenza;
 •la spinta verticale proviene da dei cilindri pieni di schiuma vincolati al palo della meda e posti a 6 metri sotto la linea di galleggiamento;
 •gli strumenti meteo sono posti su un palo al di sopra della torretta;
 •lo strumento per la misura della corrente e del moto ondoso è posto a circa 19 metri di profondità.


La Meda misura ogni 30 minuti:
  • vento (direzione, intensità, raffica) tramite un sensore anemometrico di tipo Gill WindSonic;
  • pressione, umidità, temperatura aria (sensori Vaisala BAROCAP® Digital Barometer PTB330, Vaisala HUMICAP® Humidity and Temperature Probe HMP155);
 •onda (altezza significativa e massima, periodo, direzione di provenienza, parametri spettrali, sensore AWAC Nortek AS);
 • corrente (direzione di propagazione e intensità ogni metro, dalla profondità di 18 a quella di 1 metro, sensore sensore AWAC Nortek AS);
 •temperatura del mare a circa 19 metri di profondità (sensore AWAC Nortek AS).


 
 I dati della boa:
 •in tempo reale sono disponibili in modo gratuito e archiviati on-line sul sito www.arpal.gov.it;
 •sono consultabili a partire da ottobre 2013;
 •archiviati e disponibili on-line sul Sistema Informativo Regionale Ambientale della Liguria (SIRAL);
 •sono utili per fini di protezione civile, per la sicurezza alla navigazione e la pesca;
 •saranno impiegati per la progettazione di opere costiere, per studiare la dinamica delle spiagge, per validare i modelli di previsione di moto ondoso e di corrente.

Il punto boa ha le seguenti caratteristiche:
 •latitudine 44° 17,75’ Nord;
 •longitudine 009° 11,45’ Est;
 •latitudine e longitudine basate su DATUM WGS 84;
 •minore distanza dalla costa 0,63 miglia nautiche (1,17 km)
 •profondità 100 metri circa;
 
L’Ufficio Circondariale Marittimo di Santa Margherita Ligure ha regolamentato la navigazione nei pressi delle Mede attraverso l’ordinanza N.144/13 del 22/07/2013, in cui è prescritto che intorno alle mede galleggianti progetto Arion posizionate sui seguenti punti di coordinate: Lat. 44°17,75’N Long. 009°11,45’E  - Meda “Casa del Sindaco”; Lat. 44°18,12’N Long. 009°10,22’E  - Meda “San Fruttuoso” / “Punta Carega” è vietato il transito, la sosta, l’ormeggio a tutte le unità in genere e qualunque altra attività di superficie e subacquea per un raggio di 50 (cinquanta) metri dalle suddette stazioni galleggianti.


PER VEDERE I DATI IN TEMPO REALE CLICCA QUI 


Fonte: ARPAL


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand