Il cambiamento è in via di sviluppo per il 2019 e la tappa di Peniche potrebbe slittare da ottobre a febbraio ...

Il direttore generale del World Tour, Renato Hickel, ha spiegato i cambiamenti nel calendario e anche come si determinerà il campione del mondo del surf, dal 2019. 

"Entro il 2019, il piano è quello di iniziare la stagione nel mese di febbraio alle Hawaii e terminare nel mese di settembre a Tahiti, e poi un evento speciale, in cui parteciperanno i migliori 5/6 atleti uomini e le migliori 3/4 donne, per contendersi il titolo mondiale. Quest'evento dovrebbe, in linea di principio, essere in Indonesia.

Renato Hickel ha inoltre spiegato che "coloro che non sono tra i primi 22 in classifica potranno così concentrarsi sul circuito di qualificazione con maggiore tenacia nel resto del tempo. Tuttavia, ci saranno ancora gare di qualificazione nel primo semestre dell'anno".

Nel 2018 non ci saranno modifiche, tranne piccoli aggiustamenti nelle 11 tappe che compongono il Campionato del World Tour, tra cui MEO Rip Curl ProPortogallo, che potrebbe svolgersi una settimana prima- Proprio questa tappa potrebbe spostarsi in febbraio per via delle swell più consistenti.

Un nuovo ciclo, una rivoluzione, per il surf professionale sembra essere allo studio. L'intenzione è di rendere il circuito più compatto in modo che gli atleti possano godere di alcuni mesi di riposo. I surfisti stessi sembrano soddisfatti delle principali linee di cambiamento.

Certo che perdere la super finale del mondiale a Banzai nel mese di dicembre, potrebbe essere un bel autogol...

Nel frattempo, WSL ha dichiarato che presto sarà pubblicato il calendario 2018.


Scegli la WebCam:
HOLY
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand