ImageGIAKARTA (19 maggio) - Da giovedì scorso onde giganti, alte fino a sette metri, si stanno abbattendo sulle coste dell'arcipelago indonesiano, distruggendo centinaia di abitazioni e imbarcazioni e provocando finora una vittima. Migliaia le persone che sono state costrette a fuggire dalle zone rivierasche per cercare rifugio in aree più interne. Non sono ancora chiare le cause del fenomeno. C'è chi lo attribuisce ai forti venti monsonici, secondo altre fonti....

invece c'è un'inaspettata concentrazione di venti, slegata da fattori stagionali.

Gli sfollati dalle zone costiere si sono rifugiati in scuole ed edifici pubblici dell'interno. Dodici le province colpite, compresa quella di Aceh, devastata dallo tsunami del 2004. Secondo il centro di meteorologia indonesiano il fenomeno durerà ancora per giorni. «Prevediamo che diminuirà di intensità da domani sull'isola di Sumatra - dicono gli esperti - ma invitiamo ancora alla prudenza lungo le coste occidentali di Giava, dove si prevedono onde fino a tre metri». Sono stati diramati avvisi ai pescatori perché non escano nel mare di Giava ed è vietato il surf nella popolare spiaggia di Kuta, a Bali. Vistosi cartelli rossi punteggiano le spiagge per avvisare i turisti del pericolo.

Fonte: http://www.ilmessaggero.it

Image

Scegli la WebCam:
HOLY
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand