Image

L'intervista che abbiamo "pescato" nella rete è stata fatta una settimana fa al Coach della Nazionale Italiana Junior Claudio Barbuzza, appena arrivata in California da un corrispondente indipendente di un Web site Americano...

pertanto la riportiamo in originale:


By Mike Sciacca, Independent

Claudio Barbuzza shot a quick glance toward the shoreline and surveyed the surf, then turned to one of his surfers to offer him some advice.
His tone was even, his message -- delivered in his native tongue, Italian -- firm and direct.
advertisement

"The Italian team is very excited to be here," said Barbuzza, coach of the delegation that has come to Surf City to compete at the 2005 Quiksilver International Surfing Assn. World Junior Surfing Championships at the Huntington Beach Pier.
The championships, which began with ceremonies last Saturday, continue today, Friday and Saturday and conclude with finals competition Sunday.
Competition is being held in boys' under-18 and under-16 divisions, girls' under-18, and a tag-team event.   As a few of the Italian surfers were preparing for their heats Sunday, Barbuzza, whose English was nearly as fluent as his Italian, stood back and took in the scene.
It was very different, he said, from the surf along their home coast, from beaches in Sardinia to those near Rome and Toscana.

"This is the first time the Italian team has competed in the world junior championships," said Barbuzza, now in his third year as head coach of his country's junior team. "The type of waves here are very powerful, not like the ones we see back home.
"This is a very nice experience for our team and for the culture of the sport. We're very glad to be here."


Traduzione in italiano (anzi tentativo di traduzione):

"la squadra italiana è molto  contenta di essere qui," ha detto Barbuzza, Coach della delegazione che è venuta in questa città del surf per partecipare al ISA Quiksilver 2005. Campionati del mondo Junior nella città pilastro del surf: Huntington Beach. I campionati, che sono iniziati sabato scorso, continuano oggi (giovedì-13), venerdì e sabato e si concluderanno domenica con le finali. Vi è una grandissima competizione nelle categorie under-18 ed under-16, in under-18 delle ragazze e nell'evento a squadre: Tag Team. Barbuzza, il cui l'inglese è quasi fluente quanto il suo italiano, era insieme ad alcuni dei surfisti Italiani e si stava preparando al riscaldamente per la gara di domenica,  si è alzato per venire a rispondere. Ha detto che quì è molto differente, dal surf lungo il litorale domestico, dalle spiagge in Sardegna a quelle a Roma e alla vicina Toscana. "questa è la prima volta che la squadra italiana ha gareggiato nei campionati mondiali junior" ha detto Barbuzza, ora durante il suo terzo anno come Coach del Team Junior Italiano. "il tipo di onde qui è molto potente, non come quelle che vediamo  a casa nostra. "questa è un'esperienza molto piacevole per la nostra squadra e per la cultura dello sport. Siamo molto felici di essere qui."
Image


Scegli la WebCam:
HOLY
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand