Imageagosto 2008 - Fernando Aguerre presidente dell' ISA (International Surfing Association) fa il punto della situazione, e raccoglie anche il consenso di Kelly Slater.

In sintesi vi raccontiamo di come siano enormemente lontane le Olimpiadi e il Surf...

Il Surf è li, con oltre 25 milioni di praticanti nel mondo è dal  1920, tramite il nuotatore-surfista hawaiano Duke Kahanamoku, che chiede al comitato internazionale di far entrare il Surf tra le discipline olimpiche...eppure nulla...

1. Prima di tutto bisogna chiarire che International Olympic Committee (IOC) ha posto un "numero chiuso" sia nel numero delle discipline olimpiche che nel numero degli atleti partecipanti: insomma è una coperta, ovvero se entra una nuova disciplina, ne deve uscire una vecchia, ad esempio se entra il Surf, deve uscire - ad esempio - il tiro al piattello.

2. Ci sono già ben 5 discipline in lista di attesa per i giochi del 2016: rugby, karate, roller sports, racquetball e il golf. Va anche tenuto conto che le Olimpiadi sono un grandissimo evento mediatico e che lo stesso comitato olimpico cerca di tenere al passo dei tempi l'elenco delle discipline olimpiche in base ai gusti dei giovani.

3. per entrare in lista di attesa ci vogliono almeno 2 olimpiadi di attesa, vuol dire che in lista nell'eventualità di entrare, non se ne parla fino alle Olimpiadi del 2020 !!!

4. i membri che siedono all'IOC sono presidenti di discipline sportive olimpiche e quindi votare l'ingresso di una nuova disciplina, ne decreterebbe la fine di un'altra: in poche parole...non si fanno la guerra da soli !!!


ImageMa quali sono allora le speranze per il Surf ?

Per Fernando Aguerre, il fatto che lo Snowboard e BMX sono entrate nelle discipline Olimpiche, è di buon auspicio, per il surf l'unica soluzione è quella della costruzione di "wave parks", e su questo è concorde anche Kelly Slater (ha scritto una lettera a Aguerre), per loro la tecnologia ha fatto progressi da gigante e la struttura presente in Giappone (Ocean Dome) ne è la prova, ci sono 5 grandi Società nel mondo in grado di realizzarli. L'obiettivo non è comunque più quello di diventare una disciplina olimpica, ma basterebbe poter partecipare ai "Summer Game" Olimpici. I prossimi Youth Summer Games sono previsti a Singapore nel 2010.

Quindi dove non ci sono le onde l'idea è quella dei "Wave Parks" in fondo Aguerre dice: anche il calcio è un bellissimo sport e pure non tutti giocano in un perfetto campo in erba, ma si accontentano anche di giocare per la strada.

Poi Aguerre continua dicendo che il Surf è uno sport meraviglioso e che la costruzione di Wave Parks potrebbe solamente aumentare i praticanti nel mondo, anche dove non ci sono le onde, che dopo i giochi le opere rimarrebbero per l'intera comunità.


Fonte ISA - Nelle foto Fernando Aguerre

Image

Image

Image

Image

Scegli la WebCam:
HOLY
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand