Il 2016 è stato un anno molto importante per la FISURF

e per lo sport del surf in generale. Un anno dove è stato portato a termine un bel circuito SUP (resta solo da disputare la gara finale SUP Surf) e quattro tappe del circuito Surf Junior (ne resta una quinta da disputare). Altre gare surf e sup sono in programma entro la fine di dicembre.

A livello internazionale, la Nazionale Italiana FISURF ha preso parte al mondiale Surf Open in Costarica, a quello Surf Junior alle Azzorre e all’Europeo SUP in Francia. Nel corso del 2016 la FISURF ha prima incassato l’entrata nell’Osservatorio del CONI e poi, dopo la notizia dell’entrata del Surf tra gli sport olimpici, ha ricevuto conferma che al massimo entro il 31 dicembre del 2017 sarà definitivamente riconosciuta dal CONI: un importante riconoscimento al lavoro svolto dalla FISURF a partire dal 2011, con un particolare impulso dato dal nuovo Consiglio Federale eletto lo scorso dicembre.

Nonostante la strada sembri improvvisamente andare in discesa nel corso del 2017, la FISURF si trova ancora a corto di entrate (soprattutto a fine anno) derivanti da contributi e sponsorizzazioni, entrate rese più difficili anche dal mancato riconoscimento da parte del CONI.

Gli ultimi tre appuntamenti internazionali del 2016 saranno il Mondiale ISA SUP alle Fiji, il Mondiale ISA Adaptive a San Diego (USA) e l’Europeo Surf Junior in Marocco. Questi ultimi due si terranno esattamente negli stessi giorni (8-11 dicembre l’Adaptive e 3-11 l’Euro Junior), coincidenza sfortunata che ha costretto il Consiglio Federale a fare una difficile scelta: quale supportare, visto che non era possibile partecipare, in maniera adeguata e competitiva, a tutti e tre.

In considerazione che gli Junior hanno partecipato solo un mese fa al Mondiale ISA Junior alle Azzorre e che la nazionale SUP ha partecipato a giugno agli Europei di Lacanau, la sofferta scelta del Consiglio Federale è andata a favore dei ragazzi che formeranno il team Italia Adaptive: Fabrizio Passetti, Fabio Secci e Massimiliano Mattei, tre coraggiosi alfieri a cui vanno gli auguri più caldi e sinceri di tutti i surfisti italiani e del Consiglio Federale.

Fonte: Fisurf


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand