Imageby Daniele Miggino  

ATTESO UN "BIG" DEL SURF MONDIALE !!!

GENOVA, 15 OTTOBRE 2008 - Prime anticipazioni sull'edizione 2008. Il tema è la diversità. Al Ducale la navicella Soyuz e la mostra su Fontana. Si parte il 23 ottobre ...
La sesta edizione del Festival della Scienza è ai blocchi di partenza. Oltre 300 eventi si svolgeranno a Genova dal 23 ottobre al 4 novembre 2008, con decine e decine di ospiti illustri. Il tema di quest anno è la diversità, declinata nella sue varie forme: diversità nella tecnologia, nella mente e nel linguaggio, nella vita, nella materia e nelle idee. «Un tema sempre più attuale ogni giorno che passa - dicono all unisono Manuela Arata e Vittorio Bo, presidente e direttore del Festival - attraverso cui vogliamo far progredire il dibattito pubblico».
Ad aprire la kermesse scientifica la lectio magistralis di Luigi Luca Cavalli Sforza, seguito dal Premio Nobel per la Fisica nel 2004 David Gross. Tra gli altri ospiti il compositore Michael Nyman, David Riondino, lo scrittore Paolo Giordano, Piergiorgio Odifreddi, il filosofo Mark Buchanan e tanti altri. Metà delle lectio di quest anno avranno come protagoniste donne di scienza: dall oncologa Devra Davis, all astrofisica Giovanna Tinetti, dalla giornalista Gabriella Walker a Catia Bastioli, vincitrice del Premio Inventore  Europeo nel 2007. «La diversità è la chiave per capire molti fenomeni che ci toccano: per esempio, senza il diverso non potremmo comprendere neanche la tradizione», dice Bo.

Una delle prerogative del Festival è stupire con effetti speciali. Quest anno, in occasione dei 70 anni dell Agenzia Spaziale Italiana, arriva la navicella spaziale Soyuz direttamente dalla Russia. Verrà installata nell atrio di Palazzo Ducale: «se riusciamo a farla entrare&», scherza Arata.
Lo Spazio Telecom, invece, è dedicato al fenomeno delle onde. Dalle onde radio, onde di mare, quelle che cavalcano i surfisti: «all inaugurazione è atteso un big del surf mondiale», dice Bo. Ma sul nome è ancora mistero. Tra le mostre domina il tema della luce. Inaugura in concomitanza con il Festival (ma prosegue fino al 15 febbraio 2008) la mostra più importante dell anno: Lucio Fontana. Luce e colore a Palazzo Ducale. Mentre il Palazzo della Borsa ospita l installazione di N!03 LumineScienza.

Dopo il successo dello scorso anno tornano anche i premi Ignobel, fratellini pazzi dei Nobel, assegnati alle ricerche più assurde, ma comunque condotte con serissima scientificità. «Lo scorso anno abbiamo invitato un mangiatore di spade, accompagnato da un medico che ha vinto lo Ignobel studiando gli effetti di questa attività sul suo organismo», dice Manuela Arata, che prosegue «quest anno abbiamo fatto un passo avanti, premieremo noi due ricerche che non sono state premiate agli Ignobel». Per capire: tra i progetti si trova quello su come mantenere morbide (e quindi apparentemente più fresche) nel tempo le patatine fritte, oppure quello che cerca di capire come mai le pulci che stanno sui cani saltano più in alto di quelle che stanno sui gatti. Ma non è finita qui con gli Ignobel. Uno degli scienziati invitati al Festival, Dan Ariely, chiamato per una conferenza dal titolo Prevedibilmente irrazionale. I comportamenti umani contrari alla ragione, è il recentissimo vincitore nel Premio Ignobel 2008 per la medicina: la sua ricerca ha dimostrato che i medicinali placebo che costano di più sono anche i più efficaci. Non potrà mancare alla sera del 24 ottobre al Ducale.

Il Festival si internazionalizza. Nelle cisterne di Palazzo Ducale, infatti, si svolge il W\E\S\08 Wonders EUSCEA Science Festival 2008. Un viaggio tra performance scientifiche da tutta Europa. «Si tratta di un luogo in cui ogni paese avrà uno stand con un attrazione. I visitatori potranno selezionare quelle che preferiscono. I vincitori avranno due biglietti per un altro festival europeo, questa volta a Perugia, nel 2009», dice Arata.
Infine, molti ospiti del Festival negli anni sono rimasti colpiti dalla bellezza del Festival, ma anche dall accoglienza e dagli eventi mondani che vengono organizzati nella case genovesi. Per allargare ancor più queste possibilità, quest anno il Festival ha stretto una collaborazione con Couchsurfing, l associazione che mette in rete i divani di case private.

Tutto è pronto, o quasi, per questa nuova abbuffata di scienza. Il 23 ottobre si parte, preparatevi.

Guarda il programma completo delle iniziative del Festival della Scienza 2008:
http://www.festivalscienza.it/it/home.php
Scegli la WebCam:
HOLY
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand