È morto domenica 5 novembre 2017 mentre era in vacanza a Bali il calciatore belga Denis Andrè Dasoul, 34 anni, ex dell'Este (2007/08), del Città di Jesolo (dal 2009 al 2010) ma anche di  Perugia, Foggia e del Bolzano, ucciso da una saetta mentre faceva surf, la passione alla quale si stava dedicando dedicato dopo aver lasciato i campi da gioco.


Secondo la stampa locale, domenica Dasoul era sulla spiaggia di Canggu, a nord di Kuta, per prendere una lezione di surf quando il cielo si è annuvolato e si è scatenata una tempesta. L'istruttore ha sospeso la lezione ai primi accenni di pioggia: non è chiaro se l'ex calciatore avesse comunque deciso di rimanere in acqua o si stesse affrettando a guadagnare la costa quando è stato colpito da una saetta alle 14.15.
Dasoul è rimasto in mare ed è stato recuperato da alcuni residenti e turisti che hanno assistito alla scena e hanno chiamato immediatamente l'ambulanza. Secondo i testimoni era in stato di incoscienza e presentava bruciature sul corpo: per lui non c'è stato nulla da fare. 

Una tragedia che dovrebbe invitarci a essere cauti in caso di condizioni meteorologiche avverse.

 

 


Scegli la WebCam:
Scegli la localià:
seleziona la boa

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand